Domenica 14 Agosto 2022
 Home Page » Progetti di educazione ambientale » RISERVE NATURALI » I tropici di casa nostra: alla scoperta di Capo Gallo 
I tropici di casa nostra: alla scoperta di Capo Gallo   versione testuale
Scuola Media Statale "Leonardo da Vinci"



Il progetto "I tropici di casa nostra: Alla scoperta di Capo Gallo" ha visto coinvolti gli alunni della Scuola Media Statale "Leonardo Da Vinci". La tematica principale del progetto è stata lo studio della Riserva naturale Orientata e l’Area Marina Protetta di Capo Gallo, allo scopo di far conoscere un luogo da salvaguardare e da trasferire intatto alle generazioni future.
Principali obiettivi e finalità sono la conoscenza generale delle caratteristiche geografiche, chimico-fisiche e biologiche del Mediterraneo e, in particolare della flora e della fauna di Capo Gallo; la conoscenza dei borghi marinari della costa nord-occidentale e delle attività economiche legate al mare; la conoscenza delle differenze tra zona A, zona B e zona C dei luoghi tutelati; i problemi derivanti dall’inquinamento del mare e delle sue cause; lo sviluppo del senso di appartenenza al proprio territorio, attraverso la conoscenza e l’osservazione diretta; la responsabilizzazione sui propri doveri di rispetto e conservazione dell’ambiente.
Il progetto è stato suddiviso in tre tipi di attività: le attività d'aula, le attività di laboratorio e le visite guidate. Durante le attività laboratoriali sono stati realizzati due esperimenti riguardanti l’acqua salata e il calore specifico dell’acqua. Durante le visite guidate gli allievi hanno visitato: la Costa nord-occidentale di Palermo, dal Foro Italico a Mondello, per osservare le Tonnare; i borghi marinari dell’Acquasanta, di Vergine Maria e di Mondello, l'Addaura e le ville storiche; la RNO Capo Gallo; l'Area Marina Protetta di Capo Gallo; la sede dell'Arpa Sicilia; la Grotta dei Puntali di Carini ed infine hanno partecipato all'iniziativa "Mar Mediterraneo antico: intrepidi naviganti", organizzata dalla Soprintendenza del mare. Durante le uscite didattiche, gli allievi si sono occupati della raccolta di dati successivamente elaborati nei laboratori. Il progetto ha visto il coinvolgimento delle famiglie degli allievi che hanno partecipato alla Festa Della Spiga, durante la quale i ragazzi hanno mostrato i prodotti realizzati per il progetto. Un altro punto di forza è rappresentato dalla collaborazione con l’associazione ambientalista WWF "Cooperativa Palma Nana" e dall'intervento degli esperti esterni dell’ARPA.

cerca