Torna all'Home Page
Chiesa di Santa Ninfa dei Crociferi   versione testuale
Palermo, via Maqueda,120

 
 
 
 
 
Dopo il taglio della Via Maqueda del 1601, una delle prime costruzioni religiose che sorsero fu la chiesa dei Padri Crociferi, meglio detti Padri Ministri degli Infermi. Quest'Ordine religioso fu fondato da San Camillo de Lellis, presente a Palermo  il 10 agosto del 1601  in occasione della posa della prima pietra della chiesa. Il progetto originario, molto probabilmente fu preparato a Roma, presso la Casa Generalizia, ma a Palermo vi misero mano Giovanni Macolino, Giacomo Amato, architetto insigne dell'Ordine stesso, G.Clemente Mariani, Ferdinando Lombardo e Giuseppe Venanzio Marvuglia. Probabilmente i lavori furono rallentati per ragioni finanziarie, dato  che le rifiniture  e la facciata furono terminate nel 1750. Quest'ultima, concepita con gusto rinascimentale da Ferdinando Lombardo, mostra delle aperture di stile verso il "roccaille". Le decorazioni in stucco del secondo ordine sono, infatti, di Luigi Romano; nel primo ordine sono di Vittorio Perez e Gaspare Firriolo e rappresentano "San Camillo de Lellis che cura i malati", "San Camillo de Lellis che pone le fondamenta per la Chiesa di Santa Ninfa" e il "Martirio di Santa Ninfa".
 
Indirizzo e tel: Via Maqueda, 220 tel. 091.334838
Visite: da lun a sab h. 8.30 – 19.00 . Dom 16.30 – 19.00